venerdì 22 giugno 2012

Il mio viaggio a Malta

Amo viaggiare. Dico sempre che ovunque io vada, lasci una parte di me e che spero un giorno di tornarci per poterla riprendere e ricomporre i pezzi della mia vita..


Spinta da una grande curiosità e da una voglia inestimabile di vedere il mondo, sono stata a Malta!

Un’isola situata nel mar Mediterraneo, a 90 km a sud della Sicilia, è costituito dall’arcipelago maltese, composto dalle isole di Malta, Gozo e Comino, e da due isolotti disabitati, Cominotto e Filfla. La superficie complessiva del paese è di 316 km²; l'isola di Malta, la maggiore, ha una superficie di 246 km², Gozo di 67 km², Comino di 3 km². Le coste si estendono per complessivi 197 km. Malta è una repubblica indipendente nell'ambito del Commonwealth ed è membro dell’Unione Europea..

Penso vivamente che Malta sia molto sottovalutata perché è credenza comune pensare che si debba andare solo in estate, per tuffarsi in un’acqua cristallina e per prendere un po’ di tintarella. Per me Malta non è stata per niente questo!Ho visitato l’isola in bassa stagione, a fine febbraio quindi ho visto un altro aspetto dell’isola!

Le mie compagne di viaggio sono state due mie care amiche, Jolanda e Marianna..che sono riuscite a sopportarmi per ben 7 giorni! :-P

Abbiamo prenotato il volo a fine dicembre..con la compagnia Ryanair (Bari-Malta); il costo del volo, A\R (spese di commissione di 6€ dall’Italia comprese) è stato di 18 €. Il volo dura 1 ora circa.

Siamo arrivate di sera e quindi, una volta giunte all’aeroporto di Luqa abbiamo preferito prendere un taxi per andare all’Hotel. Per il taxi da Luqa a St.Julian’s abbiamo pagato in tutto 20 €

La scelta dell’hotel è stata perfetta: a St.Julian’s nel quartiere di Paceville (noto per la vita notturna); l’hotel che ci ha ospitato per ben 7 notti è stato il “Gorgianis Hotel”a tre stelle, stanza tripla, con una vista magnifica, a pochi metri dal mare.. il tutto per 10 € a notte a persona (colazione inclusa).


Le pecche dell’hotel sono: il lavandino perdeva un po’ di acqua, l’assenza del phon e di un buon sistema di riscaldamento..infatti in camera c’era soltanto uno scaldino elettrico anche se non faceva freddo!In ogni caso, a noi è andata bene comunque..in viaggio, avendo pochi soldi a disposizione, non bisogna essere esigenti, no?! In più l’albergatore, Charles, è stato gentilissimo a consigliarci un po’ sui posti da vistare.

È un hotel perfetto per i ragazzi che vanno a Malta per divertirsi, lo sconsiglierei alle famiglie perché i locali notturni non sono insonorizzati e quindi, anche con le finestre chiuse si sente la musica ad alto volume fino al mattino.

La colazione constava di pane bianco o integrale a fette (perfetto da tostare), marmellata, burro, formaggio, prosciutto; una macchinetta erogava invece le bevande: caffè, cappuccino, mocaccino e acqua calda per il tè.

L’isola è collegata perfettamente grazie ai bus di ARRIVA, la nuova compagnia che ha sostituito i tradizionali (e ormai poco efficienti) bus maltesi. L’abbonamento turistico per una settimana, valido per tutta l’isola costa 12 €!!

Oltre ad avere una vita notturna molto attiva, St.Julians ospita il casinò più grande dell’isola: “Dragonara casinò”e l’Hard Rock (un’altra sede è all’aeroporto)


1°Giorno

La nostra prima tappa è stata SLIEMA: una bella cittadina sul mare, ricca di locali carini per passare la serata, un sacco di negozi per fare shopping e il centro commerciale più grande dell’isola, THE POINT..dove abbiamo mangiato un ottimo cinnamon rolls (se ci ripenso..mmm..gnam gnam).


Sliema è ricca di bei paesaggi, in più è possibile scorgere dall’altra parte della costa la capitale, Valletta!

Abbiamo passato la serata facendo un giro a Paceville: lì è festa tutti i giorni della settimana. In più a Malta l’ingresso nei locali non si paga quindi è possibile spostarsi da una parte all’altra senza spendere molto pagando solo la consumazione; per incentivare l’ingresso nei locali, sovente, all’esterno ci sono dei ragazzi che regalano anche dei free drink. Nei locali pubblici si fuma ancora..quindi se non siete fumatori come me, per voi sarà un po’ brutto tornare a casa con il tanfo di fumo sui vestiti!


Quasi tutti i locali sono pieni di ragazzini poiché Malta è centro per lo studio della lingua inglese.. e la sera fanno festa ubriacandosi. Ho visto anche ragazzi che sniffavano droga nei locali, tranquillamente in pubblico! (Se avrò mai un figlio di sicuro non lo manderò a Malta per studiare l’inglese)

2°Giorno

Abbiamo visitato le tre città della Cottonera: COPISCUA, VITTORIOSA E SENGLEA. Fondate dai cavalieri di Malta. A Vittoriosa abbiamo visitato il “Museo della guerra”in cui abbiamo esplorato i rifugi sotterranei, il “Museo del Mare” e il “Palazzo dell’Inquisitore”. A Copiscua e Senglea abbiamo fatto un giro a piedi; per le visite abbiamo speso in tutto 10 €.


3°Giorno

VALLETTA è la capitale dell’isola. Per avere la certezza di visitare i posti più importanti, abbiamo fatto in giro in carrozza, la ‘karozzin’; per un giro di 60 minuti (in realtà 45’) abbiamo pagato 25 € (abbiamo un po’ contrattato il prezzo! :-P) Siamo stati al Grand Harbor che offre una visita panoramica sensazionale, poi abbiamo fatto una passeggiata nella Triq Republica, strada in cui ci sono i palazzi istituzionali più importanti dell’isola (abbiamo trovato anche l’ambasciata italiana!)


Abbiamo visto la Cattedrale di St. Jhon (non siamo entrate però ) ma abbiamo vistato la Biblioteca Nazionale (ingresso gratuito). Abbiamo fatto un salto a caffetteria ‘Cafè Premier’.


A Valletta abbiamo mangiato i tipici M’quaret cioè dei pasticcini fritti con i datteri..abbiamo bevuto il Kinny, una bevanda tipica che sembra il nostro chinotto..e abbiamo comprato un pacchetto di TWISTEES tipo i nostri fonzie, ma con il sapore dei rices!

Abbiamo anche provato dei dolci rotondi, però non ci hanno soddisfatto molto.. sono gli Honey Rings.


Uno dei piatti tipici di Malta è il “Pastizzo”ovvero una specie di rustici con ricotta o con una crema di piselli (io preferisco quelli con la ricotta perché più leggeri!) che al costo di 0,30 € hanno costituito gran parte dei nostri pranzi!Ci sono delle pastizzerie che assieme a rustici di ogni tipo, sono specializzati nella vendita di pastizzi!




Nel pomeriggio siamo state a RABAT (MDINA)

Mdina è l’antica capitale, si trova in cima ad una collina ed è racchiusa dalle mura in stile arabo. Non potevamo perderci.. la tappa obbligatoria a “La Fontanella” una caffetteria-stuzzicheria che prepara delle torte sensazionali! (noi ci siamo ritornate nei giorni seguenti! :-P ); rinomata è la torta al cioccolato: una goduria! In più da qui si può ammirare tutto il panorama!

A Rabat per questioni di orario (quasi tutti i musei e chiese chiudono alle 17:00) siamo riuscite a vedere solo la Catacomba di St.Paul. Abbiamo fatto un giretto a piedi, verso il tramonto gustando una CISK, ovvero la birra maltese. (Una lattina per tre persone!ma dovevamo pur assaporare tutto quello che di tipico c’era no?!)

4° Giorno

ISOLA DI GOZO Per raggiungere l’isola abbiamo preso da St.Julian’s il pullman 222 (il tu tu tu!ahahha) che ci ha portate a Cirkewwa. Di qui abbiamo preso il traghetto. La durata della traversata è davvero breve.. il costo del traghetto, è stato di € 4.65 A\R.


Qui abbiamo optato per un tour guidato dell’isola: abbiamo preso un pullman turistico Gozosightseeing (15€).

L’isola di Gozo è così bella che non è possibile descriverla! Sembrava di essere stati catapultati in un’altra era! Un’isola piena di leggende.. tra cui quella di Calypso! L’isola di Gozo è famosa perché è narrata nell’Odissea quando Ulisse venne attratto dal richiamo delle sirene e della dea Calypso.


Abbiamo visitato la Azure Window, la finestra azzurra, ovvero un arco naturale nella Baia di Dwejra.. un dono della natura! Di trova nella cittadina di St. Lawrence.

Non potevamo perderci un giro a Rabat (Victoria).. qui abbiamo acquistato il tipico formaggio dell’isola..che abbiamo mangiato con il pane maltese (molto simile a quello di Altamura) e infine abbiamo spazzolato in pochi minuti dei dolci pagati davvero a poco prezzo!


5°Giorno

MARSAXLOKK conosciuto da noi con il nome di Marsa Scirocco è il paese dei pescatori ed è famoso per il mercato della domenica mattina: in vendita cose di ogni genere, dall’abbigliamento al pesce freschissimo sino alla pasticceria secca! Lì fanno assaggiare tutto prima di acquistare! Ho mangiato un bel po’ di dolcetti prima di scegliere quali portare a casa come souvenir!


Abbiamo pranzato in un ristorante del posto con una bella fetta di salmone arrosto, patatine fritte, un’insalata mista (lattuga, carote, cetrioli) pane e burro.. per la modica cifra di 7.50 €! A Malta il coperto non esiste!


Dopo pranzo abbiamo fatto un giro sul lungo mare, per vedere i “Luzzu”, le tipiche barche colorate, con gli occhi, una tradizione fenicia per proteggere le imbarcazioni dalla sfortuna.


Nel pomeriggio abbiamo fatto un salto a BLUE GROTTO (Zurrieq) per arrivarci abbiamo fatto un bel po’ di strada a piedi..ma ne è valsa sicuramente la pena!


6°Giorno

Il biglietto per il tour di Gozo comprendeva anche un tour in barca con i Latini Cruises che consisteva nel giro dei porti più importanti, partendo da Sliema sino a giungere a Kalkara.. un tour di 2 ore circa, molto carino! Peccato che il mare fosse troppo agitato!


Nel pomeriggio ci siamo dirette a MELLIAHA, per visitare il POPEYE VILLAGE, ovvero il villaggio di Braccio di Ferro! A fronte di un biglietto di 8 € (biglietto ridotto poiché siamo studentesse) siamo entrate in un set cinematografico!In quel villaggio è stato girato il film con Robin Willams! Ad accoglierci ci hanno pensato Bruto, Olivia e Braccio di Ferro che hanno rallegrato un po’ l’ambiente con delle esileranti  scenette.


Abbiamo passeggiato anche nel villaggio di Natale, con la visita nella fabbrica dei giocattoli di Babbo Natale..sembrava di essere nel paese dei balocchi!


7°Giorno

L’ultimo giorno abbiamo deciso di passarlo un po’ a St.Julians, abbiamo scattato delle foto vicino ad un monumento “LOVE”, fatto un po’ di shopping per i souvenir last minute..

Visto che avevamo ancora un po’ di tempo a disposizione, abbiamo deciso di visitare l’università di Malta.


A conclusione di questo viaggio, posso dire che Malta è davvero un’isola sorprendente, ricca di persone davvero socievoli! Gli autisti dei pullman sono stati davvero molto gentili con noi, cercando di parlare anche italiano nei momenti in cui io mio inglese non era sufficiente.

Mi piacerebbe tornarci..anche perché in bassa stagione, visti i prezzi..sarebbe davvero un peccato non andarci!

Consiglio a chi ha intenzione di andare a Malta di prenotare qualche mese prima l’ingresso al Tempio Ipogeo: noi non sapevamo che fosse necessaria la prenotazione e quindi abbiamo saltato questa visita!..un buon motivo per ritornarci no?!

Per i posti da visitare e le cose da mangiare abbiamo fatto riferimento a questo sito web in cui c’è la lista delle 101 cose da fare a Malta.. ci è stato molto utile! I più era divertente spuntare le voci della lista! :-P Tra i vari punti c’era anche “partecipare alla Maratona di Malta nel mese di febbraio”.. in realtà non abbiamo partecipato..abbiamo solo visto i maratoneti..ma nonostante questo abbiamo spuntato comunque..me lo concedete ?

1 commento:

  1. Bellissimo reportage, molto interessante e dettagliato e simpaticamente descritto...complimenti davvero! Un saluto dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...