mercoledì 3 ottobre 2012

Treccia con la ricotta di Anna Moroni


Lunedì scorso Anna Moroni, nello spazio dedicato alla pasticceria casalinga, alla prova del cuoco, ha presentato una vera delizia, una ricetta perfetta e mi è venuta  subito voglia di provarla.. et voilà!

Per l'impasto:
300 gr farina (ne ho aggiunta un altro po’ senza misurarla, per ovviare il problema consiglio di ridurre il latte)
2 bicchieri di latte
1 uovo
50 gr burro
40 gr zucchero
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito liofilizzato

Per la farcitura:
300 gr ricotta fresca
70 gr zucchero
1 uovo
3 cucchiai di amido di mais (ho sostituito con la farina)
pan grattato (io non l'ho usato)
prugne a pezzi (io ho usato GOCCE DI CIOCCOLATOOOOO)

Per spennellare:
1 uovo

Preparare il lievitino sciogliendo il lievito in un po' di latte, unire la farina e impastare il tutto; fare lievitare il composto per circa 30'. 
Amalgamare in una ciotola capiente il burro morbido con 1 uovo e 50 gr di zucchero poi unitevi il lievitino, la farina, la vanillina , il latte restante e impastare il tutto. Fate lievitare coperto in luogo tiepido, sino a che il composto avrà raddoppiato il proprio volume.
Porre la ricotta in una ciotola, unitevi 1 uovo, 70 gr di zucchero, l'amido di mais e amalgamare il tutto. Aggiungere le gocce di cioccolato oppure la frutta tagliata a spicchi.
Stendere l'impasto sulla carta forno con il mattarello ricavandone un rettangolo (grande come la carta), spolverizzatelo con il pane grattugiato (io non l’ho fatto, mi sembrava futile) e distribuire al centro il ripieno di ricotta e cioccolato.
Fare tanti tagli verticali sul bordo senza ripieno, lasciando qualche cm tra un a taglio e l'altro, poi ripiegare i rettangoli ottenuti sul ripieno incrociandoli.
Sigillare schiacciando il tutto e spennellare con l'uovo sbattuto.
Cuocere la treccia in forno già caldo a 180° per circa 35' o comunque fino a cottura.
Servite la treccia spolverizzata di zucchero a velo, tagliata a fette (io non l’ho spolverizzata).




Ho utilizzato la ricetta dell’impasto con alcune variazioni anche per una versione salata! Presto vi poserò la ricetta con le relative modifiche!

23 commenti:

  1. questa me la ero persa!ero di turno al lavoro!
    cavoli,anche la tua variante,mica male!!!!bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. per fortuna ci sono io a segnare tuttooo hihi

      Elimina
  2. Sembra ottima!!!...complimenti!!!

    RispondiElimina
  3. che bella e particolare anche come hai realizzato l'intreccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho solo rifatto ció che ha fatto Anna Moroni in tv ;)

      Elimina
  4. l'ho segnata....adoro i dolci con la ricotta....e questa sembra una ricettina di quelle che piacciono un sacco a me.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefy, provala, te li consiglio vivamente!

      Elimina
  5. Grazie di cuore Golosina per l'amicizia!Come vedi sono diventato un tuo sostenitore perchè bisogna sostenere ragazze come te che sono deluse da questo contesto di vita che offre ben poco, anzi proprio niente, mentre nel proprio abitat casalingo familiare culinario, ritrovono certezze e sicurezze, impastando quei pochi ingredienti, riportando il proprio stato d'insoddisfazione ad un livello di piena soddisfazione, rilassatezza e serenità. Lo dico sempre che cucinare o impastare, sono gli ingredienti dell'elisir di lunga vita, quindi condivido con te il tuo concetto e ti dico BRAVA!!CiaooooooooooooGolosina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucio!! sei davvero gentilissimo.. spero che le mie prossime pubblicazioni, cosí come le passate, siano di tuo gradimento! A presto!!!

      Elimina
  6. Looks amazing, thanks for this idea : )

    RispondiElimina
  7. CIAOO HO PROVATO A FARE LA TRCCIA E VEBUTA BUONA
    MA SI SENTIVA IL SAPORE DEL LIEVITO COSA SI PUò FARE ? PER NON FARE SENTIRE IL SAPORE DEL LIEVITO?
    SI PUò USARE IL LIEVITO PER I DOLCI ?
    MI PUOI AITARE GRAZIEE
    CIAOO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse non hai rispettato i giusti tempi di lievitazione! in ogni caso puoi provare a ridurre la quantitá di lievito, aumentando peró di qualche ora la lievitazione.. oppure puoi utilizzare il lievito liofilizzato! fammi sapere

      Elimina
  8. Buongiorno se passi da me c'è una sorpresa per te!

    RispondiElimina
  9. una sorpresa per me?!ma grazie! vengo subito a vedere, sono curiosa!

    RispondiElimina
  10. Ciao, bella questa trecciona :))
    Bravissima !!

    Ci uniamo con piacere ai tuoi lettori e se ti fa piacere passa da noi e unisciti :)
    Bacioni !!

    http://duecuorieunapadella.blogspot.it/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...