mercoledì 19 marzo 2014

Zeppole fritte e zeppole al forno per la festa del papà


A te che mi capisci più degli altri e che mi dai forza quando non ne ho.
A te che mi sei accanto ogni volta che ne ho bisogno senza che te lo chieda.
A te che mi fai sentire la ragazza più fortuna del mondo per il solo fatto di averti.
A te che sei il mio punto di riferimento.
A te che sei il mio esempio di vita.
A te che sei umile e generoso.
A te che ti illumini ogni volta che mi vedi.
A te che mi fai sentire protetta e al sicuro in ogni circostanza.
A te che mi fai sentir piccola anche se son grande.
A te che sei diverso da me, ma pur sempre così simile.

Questo post lo dedico all'uomo più importante della mia vita,
il mio papà.


Zeppole al forno (pasta choux)

Luca Montersino


 

185 g acqua
175 g farina 00 (180w)
165 g burro
260 g uova
1 pizzico di sale

Per farcire e decorare
crema pasticcera
amarene
zucchero a velo vanigliato


Accendere il forno a 220°C.
Mettere in un pentolino l'acqua, il burro e il burro a pezzetti, e far prendere bollore, facendo attenzione che tutto il burro sia sciolto.
Versare la farina setacciata ed il sale, tutto in un colpo, nel pentolino con l'acqua e il burro bollenti, e mescolare velocemente con un cucchiaio in legno. Lasciare sul fuoco e far tostare il composto, sempre girando, sino a che si staccherà completamente dalle pareti del pentolino, lasciandole pulite. In media ci vorranno un paio di minuti. Togliere dal fuoco e trasferire nella ciotola della planetaria oppure, se lavorate il composto a mano, trasferitelo in una ciotola.
Inserire le uova precedentemente battute leggermente con una forchetta nel composto, non mettendo l'altro uovo finché il precedente non si è completamente assorbito. Imburrare la teglia da forno (se è antiaderente, non fatelo). Non usare carta forno, in quanto si rischia che le zeppole non si gonfino bene in cottura.
Con un sac à poche, formare le zeppole.
Infornare in forno  rigorosamente statico -La cottura in forno ventilato potrebbe deformare le zeppole! - con la teglia posizionata nella metà inferiore del forno, a 220° per 30’. Io ho fatto cuocere per più tempo, dopo averne assaggiata una mi son resa conto che l’esterno era croccante, l’interno leggermente umido: ho abbassato la temperatura a 160° ed ho lasciato in forno per altri 20’.

Sfornare e far raffreddare.


Riempire a piacere da fredde con crema pasticcera, amarena e una spolverizzata di zucchero a velo vanigliato.



Zeppole fritte di Luca Montersino



300 g latte
80 g burro
40 g zucchero
210 g farina (+100 g)
280 g uova
4 g lievito per torte
10 g rhum
una bacca di vaniglia
buccia di mezzo limone grattugiato
1 pizzico di sale

Per farcire e decorare
crema pasticcera
amarene
zucchero a velo vanigliato

Portare a bollore il latte con il burro lo zucchero e un pizzico di sale, quindi unire in un colpo solo i 210 g di farina e cuocere fino a staccare il composto dalle pareti della pentola. Mettere in planetaria con la foglia (io ho fatto tutto con le fruste elettriche, quindi ho messo il composto in una ciotola) ed aggiungere le uova poco alla volta, la farina restante (100 g), il lievito in polvere, il rhum e tutti gli aromi desiderati. 

Mettere la pasta in un sac a poche munito di bocchetta media rigata e formare delle ciambelline sulla carta da forno. Rivoltare il pezzo di carta da forno con le ciambelline nell'olio a 160° C e cuocere per 2 minuti, staccare la carta e rivoltarle per farle cuocere dall'altra parte.



Le prime zeppole non mi sono venute benissimo in quanto le ho girate troppo presto, ovvero appena la carta forno si è staccata! Ed è un errore! in questo modo si deformano. Quindi,  prima di girarle aspettate che diventino belle dorate alla base.
La temperatura dell’olio deve essere intorno a 160°C, quindi non molto bollente. Se così non fosse si rischierebbe di ottenere delle zeppole crude all’ interno ed eccessivamente colorate all’ esterno.


Adagiare le zeppole su una carta assorbente per far scolare l’olio in eccesso. Servitele con della crema pasticcera inserita nel buco, amarene e zucchero a velo vanigliato spolverizzato. 


E voi quale preferite? Quella fritta o al forno?! Scrivetemi! 



4 commenti:

  1. Vuoi sapere quale mi piacciono? Tutte e due!!
    Che meraviglia!!
    Spettacolari..chissà che festa.
    Un bacio a tutti i papa e anche a quello di casa tua.
    Buonanotte.
    Inco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono entrambe, sono troppo golosa per sceglierne solo una!

      Elimina
  2. Adoro la zeppola fritta *-* bravissima complimenti!! http://coccinellecreative.blogspot.it/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...