martedì 22 marzo 2011

Torta di albumi all'arancia

Da quando ho imparato a congelare gli albumi, mi sforzo sempre di trovare ricette per poterli utilizzare al meglio...quando poi trovo ricette che mi danno un risultato magnifico come questo...voglio condividerlo subito con voi!
Ho messo tra parentesi le dosi che ho utilizzato io!

TORTA DI ALBUMI ALL'ARANCIA


                                            
                                                     7 albumi (10)


250 gr zucchero (250gr)

1 arancia non trattata

60 gr farina 00 (86 gr)

100 gr margarina vallè (140 gr)

1 pizzico di sale


io ho aggiunto anche le gocce di cioccolato!


Montate gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale. Aggiungete uno per volta, lo zucchero, la farina setacciata con la fecola, la scorza dell'arancia grattuggiata e la margarina sciolta su fiamma bassissima e intiepidita.
Mescolate delicatamente con una spatola e con movimenti dal basso verso l'alto per non smntare il composto. Versate l'impato in uno stampo a cerniera di 20 cm (io di 24 cm) di diametro, rivestito di carta da forno e cuocete la torta in forno preriscaldato a 200° per 40-50 minuti. Come sempre fate la prova stecchino!
Questo pezzo è per voi...assaggiatelo virtualmente! :-P



Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Cinzia!

sabato 19 marzo 2011

Ciambelline per la Festa del Papà!

Auguri a tutti i papà del mondo ma ....soprattutto al mio papà! Per festeggiare ho preparato queste buone ciambelline, perfette da mangiare così come sono o da guarnire o farcire con crema pasticcera!
Questa ricetta è di famiglia, ricordo che mia madre le preparava sempre in occasione del mio onomastico (il 22 Febbraio) e con le mie amiche ne mangiavamo a volontà!
Eccolaaaa!

CIAMBELLINE FRITTE

500 gr farina
500 gr patate lesse
2 uova
1 pizzico di sale
1 pizzico di zucchero
100 gr olio
1 lievito di birra (25 gr)

zucchero semolato (per rotolare)
Olio di semi (per friggere)

Lavorare tutti insieme gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido.
Ricavare delle ciambelline dall'impasto. Far lievitare fino al raddoppio (a me è servita 1 ora e mezza circa).
Friggere in olio caldo. Rotolare nello zucchero semolato...e mangiare! :-P

CONSIGLI: 

  • sostituire metá della farina OO con la manitoba vi consentirá di ridurre la quantitá di lievito, ottenendo un prodotto piú digeribile, senza allungare notevolmente il tempo di lievitazione! il risultato sará leggerissimo!
  •  aggiungere un goccio di rhum nell'impasto renderá le vostre ciambelline piú profumate! 
  •  le patate vanno pesate crude e senza buccia. Consiglio di affettarle sottilmente in modo da abbreviare la cottura (in acqua bollente NON salata) e di schiacciarle con uno schiacciapatate: lasciate stare mixer e robot! Vi garantisco che cambia il risultato. Non consiglio di utilizzare la forchetta per schiacciarle in quanto potrebbero restare dei pezzettini di patata.
  •  Se non amate la frittura potete provare ad infornare le ciambelline a 200° per 15'-20'. Spolverizzare con zucchero a velo e servire!

giovedì 17 marzo 2011

Torta 7 vasetti

Ciao a tutti!!!Oggi festeggiamo l'unità d'Italia! Che bello, 150 ANNI DI STORIA! Peccato che però in tutte le parti del nostro Stato non c'è la stessa euforia per i festeggiamenti...

Tergiverso...come?! Ma con una torta! Quale?! Questa qui, presa da questo blog!!!




Mi ha davvero incuriosito il nome di questa torta!In più è facile e veloce da fare perchè non è richiesto l'uso della bilancia ma si utilizza come misurino... il vasetto dello yogurt!


TORTA 7 VASETTI




1 vasetto di yogurt (alle banane)

2 vasetti di farina 00

1 vasetto di frumina

1 vasetto di olio di semi

2 vasetti di zucchero

3 uova

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

Frutta secca, gocce di cioccolato, frutta (banane, pesche, mele...)

io ho aggiunto anche un pò di cacao amaro!



Montare gli albumi a neve con un pizzico di sale. A parte, con le fruste elettriche sbattere i rossi, lo yogurt e lo zucchero. Aggiungere la farina, la frumina, l'olio e il lievito. Unire i bianchi all'impasto, utilizzando una spatola, per evitare che gli albumi si smontino. Imburrare una teglia e cospargerla di farina. Versare l'impasto.

Mettere in forno caldo, a 180° per circa 30 minuti. Fare la c.d. prova stecchino!


Buonissima!Perfetta per la prima colazione o per lo spuntino del pomeriggio!!gnam gnam!

lunedì 14 marzo 2011

Torta Nera pazza di Anna Moroni

Ciao a tutti!Un pò di tempo fa, Anna Moroni ha proposto questa ricetta che mi ha incuriosito per il fatto che c'è il cacao dolce e non quello amaro...e visto che sono sempre alla ricerca di nuovi sapori, l'ho provata!

TORTA NERA PAZZA

(una tazza da 200 g.)
3 uova
1 tazza di zucchero
1 tazza di cacao dolce in polvere
2 tazze di farina
1 tazza di olio di semi
1 tazza di acqua calda
1 bustina di lievito

Per la glassa (Io non l'ho fatta!)
2 tuorli
50 g di rum
4 cucchiai di cacao dolce
1 tazza di zucchero

Separare i tuorli dagli albumi e mettere i primi in una ciotola, versarvi sopra l'acqua calda e battere con una forchetta. Unire zucchero, cacao e olio e mescolare con le fruste elettriche. Aggiungere la farina e il lievito, montare a neve gli albumi e unirli al composto.Versare in uno stampo a ciambella e cuocere a 170°C per 40-50 minuti.
Sfornare e far raffreddare.Ho spolverizzato con un pò di cacao dolce. Io mi sono fermata qui.
Se volete servire questa buona torta con la glassa, continuate così:in un pentolino sbattere i tuorli col rum, lo zucchero e il cacao. Mettere sul fuoco e portare a bollore, sempre mescolando, facendo cuocere per un minuto finchè la glassa liquida diventa lucida. Versare calda sulla ciambella sformata e posata su un piatto da portata, glassandola da tutte le parti.


Questo pezzo?! Lo offro a tutti quelli che passano da qui!

mercoledì 9 marzo 2011

Chiacchiere di Carnevale

Come mai ho trascurato il mio blog?che fine ho fatto?! Ma questaaaaaaa


Il periodo più bello dell'anno per me?Ma il Carnevale!!! Adoro quest'aria di festa colma di balli, maschere, coriandoli e stelle filanti! Ormai sapete che ballare mi piace e in questo periodo, sovente, partecipo a balli in maschera! non sono per niente una brava ballerina...ma che importa?! l'importante è essere felici e divertirsi..e...io sono davvero al settimo cielooo!che bello! :-)

Il dolce tipico di Caranevale?Ma le chiacchiere! Questa è la mia versione:

CHIACCHIERE

450 gr farina
50 gr burro
2 cucchiai di zucchero semolato
1 uovo + 2 tuorli
100 gr di vino bianco
1 cucchiano si rum (io ho messo il contreau)
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per torte


Versare la farina a fontana sul tavolo con un pizzico di sale e al centro mettere lo zucchero, le uova, il burro e il vino. Lavorare a lungo la pasta aggiungendo eventualmente altra farina. Lasciare riposare la pasta, coperta con un tovagliolo, per circa mezz'ora. Spianarla successivamente con la "nonna papera", riducendola ad una sfoglia sottile.
Con la ruota dentata ricavare delle strisce abbastanza lunghe e larghe 3 - 4 cm.
Tagliare ulteriormente le strisce in pezzi lunghi una decina di centimetri e praticare più incisioni..
infilare nelle incisioni gli angoli delle strisce se si vogliono ottenere forme fantasiose invece dei soliti nastri.
Far friggere i vari pezzi in olio bollente e abbondante fino a che non diventano dorate e croccanti. Sgocciolarle e disporle su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Cospargerle con lo zucchero a velo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...